Il lifting dei glutei è un intervento di chirurgia plastica richiesto da quelle persone che, a causa di una formazione congenita o per una drastica perdita di peso, presentano glutei con scarsa tonicità e cadentiL'intervento può essere condotto su pazienti di qualsiasi età; è sufficiente che siano in un buono stato di salute.

 

PREPARAZIONE ALL’INTERVENTO

Prima dell'operazione dei glutei, è prevista una visita di controllo con il chirurgo, il quale sceglierà se e come intervenire al meglio, per conseguire gli obiettivi prefissati, fornendo alcune indicazioni, che il paziente dovrà seguire, al fine di non compromettere i risultati finali.

 

TECNICHE D’INTERVENTO

Per l'operazione di lifting dei glutei si ricorre ad un’anestesia locale, con ricovero in day-hospital, oppure può essere somministrata un’anestesia generale, con ricovero di almeno una notte. La durata dell’intervento varia dai 45 minuti fino alle 2 ore. In base alle condizioni del paziente, il chirurgo può scegliere due diverse tecniche d'operazione: Una prima tecnica consiste nella rimozione della parte “molla” eccedente dei glutei, di forma ellittica. Successivamente si ricuciono i lembi ricavati e si applicano i punti di sutura e le medicazioni a scopo compressivo. L’altra tecnica sperimentata, molto più innovativa, consiste in una piccola incisione, laterale al gluteo, a circa 10 cm dalla piegatura tra il gluteo e la coscia, nella quale si infila uno speciale filo di sospensione curvo, molto resistente ed elastico,la cui estremità viene annodata a quella iniziale. Viene ricucita la piccola asola attraverso cui passa il filo. I risultati sono immediati e non occorrono bende a compressione.

 

GUARIGIONE

Generalmente, la durata degli effetti di entrambe le tipologie di intervento è molto lunga, a partire da un minimo di 15 anni. Se si è stati operati con la prima tecnica illustrata, è necessario un riposo dalle consuete attività per almeno una settimana; mentre l’attività sportiva può essere ripresa dopo almeno un mese. Inoltre, in caso di dolore, in base alla persona, si prescrivono i più comuni antidolorifici o antinfiammatori. La seconda tecnica di intervento comporta una guarigione veloce e, soprattutto, una ripresa immediata delle consuete abitudini di vita. Infatti il paziente, lo stesso giorno dell’intervento potrà facilmente camminare e riprendere la sua vita normale.

 

POSSIBILI RISCHI

Le complicanze relative all’intervento sono state riscontrate molto raramente. Nonostante ciò la zona operata potrebbe gonfiarsi, infettarsi o presentare ematomi, che nei casi più gravi, durano per circa un anno. Il chirurgo quindi consiglierà una terapia antibiotica. Invece, nel caso si riscontrino asimmetrie dei glutei, dopo circa tre mesi dall’intervento, il chirurgo potrà intervenire facilmente, con ricovero in day-hospital, per rimediare all’errore.

 

SUCCESSO DELL’INTERVENTO

Questo tipo di chirurgia risponde perfettamente alle aspettative del paziente, donando effetti significativi e duraturi. Infatti sono state registrate alte possibilità di riuscita dell’intervento, che hanno contribuito al suo diffondersi.

 

 

Nel centro di chirurgia estetica Firenze del Medico Roberto Bertoloni, per l'intervento di lifting dei glutei vengono utilizzati esclusivamente materiale certificato, garantendo al futuro paziente che ci si sottopone la massima tranquillità e trasparenza.

 

 

 

Dott. Roberto Bertoloni