Il fibroma è una forma di tumore benigno, che si forma nei tessuti connettivi fibrosi, proliferando le cellule che li compongono: i fibroblasti. Si presenta sotto diverse forme, nodulari o polipose, la cui evoluzione dipende dal tessuto su cui si forma.

 

Altro criterio per classificare i fibromi è quello dipendente dalla loro consistenza, per cui si distinguono:

  • fibromi molli, che presentano numerose cellule
  • fibromi duri, composti maggiormente da fibre.
  • fibroma pendulo: questo tipo di tumore benigno si forma generalmente in ogni parte del corpo ed in particolare si formano sul collo o sotto le ascelle, ossia in quelle parti del corpo dove avviene maggior sfregamento.

 

Generalmente si formano sul corpo delle persone anziane; con possibilità di presenza anche per individui più giovani.

 

RIMOZIONE  DEI FIBROMI TRAMITE LASER

Sia prima che dopo l’intervento è consigliabile evitare l’esposizione al sole o alle lampade UVA. Inoltre è preferibile non assumere tutti quei tipi di farmaci che aumentano la sensibilità della pelle all’esposizione solare. Nonostante non comportino dolore o altri sintomi, è opportuno rimuovere i fibromi. Tra i procedimenti che si possono utilizzare, la laserterapia è la procedura dalle prestazioni più efficaci, semplici e rapide. Il laser utilizza un raggio pulsato che investe interamente il fibroma, vaporizzando il contenuto d’acqua contenuto in esso. In questo modo il fibroma si distacca. Ovviamente, prima di agire, è opportuno anestetizzare la parte, mediante una crema apposita oppure un’anestesia locale. Questo tipo di intervento ha una durata molto breve e si svolge ambulatorialmente.

 

VANTAGGI DEL TRATTAMENTO

I vantaggi di questo tipo di trattamento sono molteplici; l’utilizzo del laser evita sanguinamenti, in quanto il raggio ultra pulsato non solo rimuove questo inestetismo, ma, contemporaneamente, chiude anche i vasi sanguigni; in seguito all’intervento non si formeranno cicatrici antiestetiche ed infiammazioni e la guarigione sarà molto rapida; inoltre il laser garantisce un’elevata precisione, in quanto colpisce la parte da rimuovere in maniera mirata, senza provocare bruciature o ustioni delle zone circostanti. Il suo utilizzo è vantaggioso, infine, anche per ragioni di igiene e sicurezza, in quanto il laser è tenuto ad una giusta distanza dal fibroma, evitando il contatto diretto e agendo strato per strato la pelle, per impedire che questa possa danneggiarsi in qualche modo.

 

EVENTUALI RISCHI

È praticamente impossibile immaginare il sopraggiungere di effetti indesiderati, dato l’elevato successo di questa modalità di intervento. Tuttavia, molto raramente, è possibile che la parte investita dal raggio laser si arrossisca più del normale arrossamento previsto dall’intervento. Nel caso in cui si verifichi questa situazione è opportuno applicare una crema antinfiammatoria o antibiotica, consigliata dal medico stesso.

 

 

Nel centro di medicina estetica Firenze del Medico Roberto Bertoloni, per il trattamento di laserterapia per fibromi  vengono utilizzati esclusivamente materiale certificato, garantendo al futuro paziente che ci si sottopone la massima tranquillità e trasparenza.

 

Dott. Roberto Bertoloni