Le couperose sono delle macchie della pelle di colore rosa, dovuti ad una dilatazione dei vasi sanguigni e presenti, per lo più, sul volto. Sono costituite da una rete formata dal ristagno di sangue, più o meno evidente, localizzandosi tra le guance, gli zigomi o il naso. Si formano in seguito ad un’eccessiva porosità della pelle oppure in seguito ad una eccessiva fragilità dei capillari, che si dilatano ad un punto tale da formare questi inestetismi.

 

ORIGINE DELL'INESTETISMO

Anche se non sono state individuate cause specifiche, ci sono dei fattori riscontrati, che hanno sicuramente molta incidenza nel provocare le couperose. Questi possono essere rappresentati da:

  • consumo eccessivo di alcol
  • liberazione di istamina, in seguito a circostanze emozionali
  • carenza di vitamine
  • disfunzioni ormonali
  • variazioni del clima
  • alimenti eccitanti e speziati

 

Tuttavia, oltre ad un danno estetico, la comparsa delle couperose potrebbe essere sintomo di patologie più gravi, come l’acne rosacea, che si manifesta mediante pustole o teleangectasie, conseguenti all’infiammazione dei follicoli piliferi. Questa patologia può presentarsi in forma cronica, per cui è necessario intervenire tempestivamente per curarla al meglio.

 

PREVENIRNE LA COMPARSA

Esistono dei rimedi adatti a prevenire la comparsa delle couperose o limitarne l’evoluzione. Essi sono rappresentati da:

  • Adozione di uno stile di vita sano
  • Seguire una corretta alimentazione
  • Integrare la propria dieta alimentare con vitamine C e P
  • Non utilizzare cosmetici troppo aggressivi
  • Proteggere la pelle dal clima

 

LASERTERAPIA

Il trattamento che offre un successo maggiore nell’eliminare le couperose è rappresentato dall’utilizzo del laser. Infatti i tipi di laser adatti a questo intervento sono: il laser KPT, il laser ND-YAG, il Dye laser, oppure la luce pulsata. È innanzitutto necessario sottoporsi ad una visita medica, durante la quale il medico indicherà come si svolgerà il trattamento e quante sedute occorrono per raggiungere i risultati sperati. Infatti spesso una sola seduta non è necessaria ad eliminare l’inestetismo, per cui lo stesso medico indicherà con quale frequenza bisogna sottoporsi alle diverse sedute di laserterapia stabilite. La seduta non prevede la somministrazione di un’anestesia. Si comincia col proiettare il raggio laser, direttamente sulla couperosa, senza coinvolgere le zone attorno ad essa. Questi tipi di laser inoltre posseggono un sistema in grado di poter raffreddare la pelle, sia prima che dopo la proiezione del raggio laser. La durata di ciascuna seduta varia dai 5 ai 20 minuti, in base all’entità del problema ed inoltre la terapia è del tutto indolore.

 

SUCCESSO DELL’INTERVENTO

La laserterapia offre risultati garantiti che perdurano nel tempo. Pertanto, sia prima che dopo l’intervento, è consigliabile non esporsi ai raggi solari, che potrebbe compromettere il raggiungimento degli obiettivi auspicati.

 

EVENTUALI RISCHI

Questo tipo di terapia non comporta grossi rischi o complicanze. Tuttavia, immediatamente dopo l’operazione è possibile che sopraggiunga un rossore sulla parte trattata. In questo caso è possibile alleviarlo e curarlo mediante l’applicazione di una crema idratante.

 

Nel centro di medicina estetica Firenze del Medico Roberto Bertoloni, per il trattamento di laserterapia per couperose vengono utilizzati esclusivamente materiale certificato, garantendo al futuro paziente che ci si sottopone la massima tranquillità e trasparenza.

 

 

 

Dott. Roberto Bertoloni