L'intervento di labioplastica è un’operazione di chirurgia estetica delle zone intime e, in particolare, interessa la zona delle piccole labbra della vaginaNel caso in cui alcune donne subiscano disagi fisici, nonché psicologici rispetto l’aspetto “alterato” della loro vagina, possono recarsi da un chirurgo estetico per farsi rimuovere l’eccesso di pelle in quella zona e conferirle  un nuovo aspetto, una nuova forma ed armonia. In particolare il rilassamento e la poca elasticità della vagina possono dipendere da motivazioni congenite, dall’ avanzare dell’età o in seguito al parto. Le donne che intendono sottoporsi a questo tipo di intervento presentano un tale eccesso di cute in quella zona che, talvolta, impedisce addirittura la chiusura della grandi labbra.

PREPARAZIONE ALL’INTERVENTO

La paziente, prima di sottoporsi all’operazione, dovrà accertarsi di non avere infezioni o qualsiasi altro tipo di patologia che interessa l’area, in quanto potrebbe essere preclusa loro la possibilità di operarsi. In questo caso,infatti, è bene curarsi prima e quindi accertarsi della propria guarigione. Inoltre, è preferibile trattare la zona con lavande vaginali e depilarsi totalmente l’inguine.

L’INTERVENTO

Alla paziente sarà somministrata un’ anestesia locale e, su richiesta, anche una leggera anestesia sedativa, che comporta un ricovero in day-hospital ed un minore utilizzo di farmaci. Tuttavia è prevista anche la somministrazione di anestesia totale, in alcuni casi, che comporta un ricovero di due/tre giorni. Una volta anestetizzata la paziente, il chirurgo procede con l’intervento. Comincia con l’incisione delle piccole labbra, mediante bisturi o laser. In questo modo rimuove l’eccesso di cute, formando due lembi; questi ultimi saranno riuniti, mediante sutura. I punti così ottenuti sono completamente assorbibili, per cui non occorre rimuoverli. Inoltre,quando il chirurgo sceglie di utilizzare il laser bisturi, compie l’intervento in un arco di tempo inferiore, rispetto al bisturi normale, in quanto insieme al taglio, sono coagulati anche i vasi sanguigni. Infine sono applicate le medicazioni. Riguardo la durata dell’intervento, essa dipende da quanto deve essere “rimodellata” la vagina.

FASE POST- OPERATORIA

In seguito all’intervento di labioplastica, la paziente dovrà seguire alcune indicazioni del chirurgo. La paziente potrà sedersi o camminare subito dopo l’intervento. Inoltre dovrà detergere la zona con lavande vaginali, affinché sia mantenuta un’igiene corretta. Riguardo le attività sportive, esse potranno essere riprese nelle successive 3 settimane; mentre l’attività sessuale potrà essere ripresa almeno nei seguenti 30 giorni.

POSSIBILI  RISCHI

Seppur  molto rari, i rischi in cui si può incorrere si verificano nel periodo della guarigione ed è facile porvi rimedio. Essi consistono in conseguenze derivanti dall’anestesia oppure riguardano infezioni, ematomi o perdita momentanea della sensibilità della zona sulla quale si è intervenuti. Talvolta può verificarsi una cattiva cicatrizzazione oppure possono formarsi degli accumuli di liquidi sottocutanei, ossia dei sieromi. Infine, tra le possibili complicanze, sono state riscontrate anche asimmetrie delle labbra oppure formazione di fibromi. Nonostante la rarità di questi fenomeni post- operatori, nel caso in cui si verifichino, è necessario rivolgersi al chirurgo, il quale interverrà facilmente, ottimizzando i risultati.

 

Nel centro di chirurgia estetica Firenze del Medico Roberto Bertoloni, per l'intervento di labioplastica vengono utilizzati esclusivamente materiale certificato, garantendo al futuro paziente che ci si sottopone la massima tranquillità e trasparenza. 

 

 

Dott. Roberto Bertoloni