La blefaroplastica è l’intervento di chirurgia estetica ideato per l’eliminazione delle borse palpebrali, attraverso una rimozione della pelle in eccesso nonché del grasso peri-orbitario erniato. L'operazione permette di rendere naturalmente bello lo sguardo, intervenendo esclusivamente lungo la naturale linea delle palpebre. È possibile intervenire su tutta la zona occhi e pertanto è possibile parlare di blefaroplastica superiore o inferiore.

PER UNO SGUARDO PIU’ BELLO

L’estetica degli occhi è troppo spesso minata da inestetismi cutanei causati dall’invecchiamento o semplicemente legati a fattori genetico-ereditari. A tal proposito, il problema che assilla maggiormente sia uomini che donne, è il cedimento palpebrale che conferisce un’espressione di stanchezza e tristezza allo sguardo nonché un restringimento del campo visivo. L’intervento di blefaroplastica risponde a questo comune problema estetico, cambiando la struttura delle palpebre superiori e inferiori e garantendo un risultato permanente e soddisfacente. L’operazione interessa pazienti di età compresa tra i 30 e 60 anni i cui inestetismi sono a volte di origine congenita.

COME SI SVOLGE L’INTERVENTO

La blefaroplastica si svolge in anestesia locale più una sedazione e può avere una durata variante in base all’estensione palpebrale su cui intervenire. Difatti l’operazione può interessare singolarmente le palpebre inferiori o superiori.

La blefaroplastica superiore. Per rimuovere la cute in eccesso sulle palpebre superiori, il chirurgo pratica un’incisione lungo la naturale piega soprastante con l’utilizzo di un bisturi o del laser. Quindi si richiude applicando pochi punti di sutura e si completa con l’aggiunta di una specifica medicazione con soluzione fisiologica fredda.

La blefaroplastica inferiore. La blefaroplastica inferiore è prettamente ideata per eliminare le borse sotto-palpebrali ma permette, anche se in minima parte, di ridurre la visibilità delle occhiaie senza eliminare però il colorito scuro. La procedura chirurgica prevista per questo intervento è la stessa delle palpebre superiori e le incisioni praticate sono ugualmente nascoste e accuratamente medicate al termine dell’intervento.

PER IL POST-OPERATORIO

Il post-intervento di un intervento di blefaroplastica ha decorso breve. I primi giorni saranno piuttosto evidente un leggero gonfiore e difficoltà nel chiudere gli occhi. E’ consigliabile anche per questo motivo l’assoluto riposo e dormire con l’ausilio di due cuscini. Gli occhi potrebbero inoltre apparire arrossati e perciò è indicato non esporsi al sole ed utilizzare occhiali scuri. I punti di sutura sono solitamente rimossi dopo pochi giorni dall’intervento, ma per poter ammirare definitivamente il risultato dell’operazione sarà necessario attendere almeno una settimana.

RISCHI

La zona occhi è piuttosto delicata e di conseguenza è importante scegliere un buon chirurgo per l’operazione. La rimozione del tessuto palpebrale in eccesso deve essere assolutamente proporzionata perché potrebbe intercorrere il rischio di causare difficoltà nel chiudere ed aprire gli occhi. In caso di errori di questa entità l’unica soluzione al danno sarà un intervento correttivo. Inoltre è importante l’assunzione di antibiotici durante il post-operatorio per ridurre il rischio di infezione dei punti di sutura che potrebbero causare una conseguente visibilità delle cicatrici.

 

Nel centro di chirurgia estetica Firenze del Medico Roberto Bertoloni, per l'intervento di blefaroplastica vengono utilizzati esclusivamente materiale certificato, garantendo al futuro paziente che ci si sottopone la massima tranquillità e trasparenza

Dott. Roberto Bertoloni